Maestro, sei su Facebook?

See on Scoop.itdaniele dallorto

“Il dibattito in corso in molti istituti italiani è se essere amici o meno su Facebook dei propri alunni ma in realtà abbiamo l’urgenza di avere maestri e professori che sappiano essere docenti anche quando suona la campanella dell’ultima ora, magari via chat, magari in Twitter. Chi insegna non ha né giorno né ora per essere maestro, deve esserlo in ogni momento della sua vita senza nascondere agli occhi dei suoi alunni il suo credo, la sua appartenenza politica. Chi dice di non voler influenzare i ragazzi in realtà è ipocrita, è come chi afferma di non avere una tendenza politica. Il nostro modo di insegnare, di stare in classe, persino il nostro abbagliamento, il giornale che abbiamo sottobraccio parla di noi. Semmai chi insegna deve aver cura di indicare le diverse strade possibili. Non è certo un social network a smascherare il maestro.”

Daniele Dallorto‘s insight:

Avanti così!

See on www.edscuola.eu

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Inviaci documenti

Atlante DIritti Liguria

Su questo sito uso cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se sei d’accordo clicca “Abilita”