La gestione del Web da parte delle Aziende e della Politica

Social Network rimanda ad una attività sociale, fatta di relazione, di discussione. Se però vado a vedere ciò che sono realmente sul Web scopro che manca un anello importante fra chi fa informazione (colui che scrive gli articoli o i post) e chi commenta.

Qual è questo anello? La/le risposte dell’autore.

Quale sarebbe quindi la rivoluzione di Internet se chi scrive non risponde alle sollecitazioni proposte? Dove sarebbe la cultura che cresce insieme alla partecipazione di chi legge?

Questa critica mi sento di farla a 360 gradi, Movimento 5 Stelle compreso. Cosa è, ad esempio, il blog di Beppe Grillo se non un monologo con commenti ai quali l’autore non risponde mai?

Fortunatamente ci sono rare eccezioni che spero aumentino con il tempo: Serafino Massoni ad esempio con il suo canale Youtube propone riflessioni (spesso sollecitate da chi lo segue) e risponde nei commenti a chi scrive.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Inviaci documenti

Atlante DIritti Liguria

Su questo sito uso cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se sei d’accordo clicca “Abilita”