A chi rivolgersi per fare un sito Web?

La domanda “a chi rivolgersi per fare un sito Web?” è ambiziosa e la risposta purtroppo è la meno desiderata, vale a dire DIPENDE.

Sarò volutamente sintetico e ovviamente lascerò tanti aspetti da discutere… ma iniziamo!

A_chi_rivolgersi_per_fare_un_sito_Web

Da cosa dipende?

1) Dal tipo di progetto

2) Dal budget a disposizione

3) Dal tempo da investire

TIPOLOGIA DEL PROGETTO

Ecco le domande a cui rispondere:

– il sito che si va a creare ha ambizioni per il futuro o non ha obiettivi particolari?

sito commerciale?

sito promozionale di un’attività (senza negozio)?

BUDGET A DISPOSIZIONE

budget_a_disposizione

PREMESSA

Più si hanno competenze informatiche meno si spende, è chiaro.

Anche chi ne ha però non è onnisciente e anche se conosce la materia non può fare tutto: un sito professionale (quindi che si fa per professione) necessita di tante cose.

– Se il sito sarà amatoriale (senza particolari obiettivi) il costo sarà pari a ZERO. Questo perchè tutto ciò che serve si trova gratis (scrivete su Google “sito web gratis“).

Io consiglio: WordPress, Blogger, Weebly e Wix in html5

– Se il sito vorrà essere professionale occorrerà considerare nel budget il costo per la realizzazione e il tempo da dedicarci.

Su questo punto occorrerebbe spendere moltissime parole ma mi limito a dire che la realizzazione del sito (che è molto importante) non basta per ottenere risultati. Ciò che è ancor più importante è il COME lavoreremo, la strategia che ci daremo.

Per chi è agli inizi consiglio di iniziare da un CMS: due su tutti: WordPress o Joomla (io preferisco il primo). Entrambi sono gratis e facili da installare e da usare.

A chi affidarsi?

Se non siete avvezzi con questi strumenti avete due possibilità: imparare o farvelo fare. Nel primo caso occorrerà un po’ di studio, nel secondo di persone serie e competenti.

Il budget in questo caso sarà comunque da considerare perchè anche per il “fai date” occorre tempo e, come si sa, il tempo è denaro.

Se vi affidate a qualcuno sappiate che voi dovrete sempre rimanere al timone: il sito dovrà sempre essere monitorato e gestito da voi! Non si può delegare un sito così come per qualsiasi altra attività.

Fatevi fare il sito ma usatelo e studiate una strategia insieme.

I costi? Difficile stabilirlo causa le troppe variabili in gioco ma dovessi dare una cifra di riferimento non credo si possa andare sotto i 1000 euro.

COSA NON FARE

Non affidatevi a soluzioni chiavi in mano quali, ad esempio, Pagine Gialle che hanno il grosso effetto collaterale di non dare a voi l’intestatazione del dominio ma di averla loro.

CONCLUSIONI

Sono ben consapevole di non aver approfondito tutti i punti ma sono disponibile a portare avanti queste riflessioni nei commenti. A voi la palla! 🙂

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *